AGGIORNAMENTO SU CONTANTI E SERVIZI ANAGRAFICI

In News by Luca Abatecola

Condividi questa pagina

Dal primo gennaio 2019, i servizi anagrafici non si potranno più pagare in contanti, qualsiasi servizio venga richiesto dal cittadino.
Le procedure di pagamento avverranno solo in forma elettronico, bancomat, carte di credito, Postamat, Mastercard, Visa.

In alternativa a chi non possiede una di queste forme di pagamento elettronico, verrà stampato direttamente un fax simile di bollettino e si pagherà direttamente presso i tabaccai con il Sisal o presso gli uffici postali.

La pubblica Amministrazione si semplifica e rende sempre più difficile il lavoro agli ufficiali anagrafici e di stato civile, aumentando ancor di più lo stress ed il nervosismo ai cittadini già stressati dalle tortuose vie degli appuntamenti per accedere a tali servizi anagrafici.

La realtà è ben diversa purtroppo, le ricevitorie Sisal non accettano i pagamenti a detta loro per mancanza di collegamenti ( che risulta molto strano ), ed i cittadini vengono dirottati presso gli uffici postali dove dovranno oltre a fare le file agli sportelli, anche compilare un altro bollettino per effettuare il pagamento del servizio, anche per un semplice certificato in carta semplice da 0,26 centesimi. Questa è la semplificazione per i cittadini romani.
A voi le valutazioni.

Buon anno Roma Capitale.

Il Presidente 
Luca Abatecola